Svariati gruppi termali

Svariati gruppi termali

L´isola d´Ischia è oggi famosa soprattutto per le sue terme; da tanti punti del suo territorio sgorgano sorgenti di acqua termale naturale o soffioni di aria calda, le cosiddette fumarole che tanto attirano i turisti. Per la precisione abbiamo 29 gruppi di sorgenti termali da cui si sviluppano 103 punti sorgivi e 69 entità fumaroliche. Il termalismo isolano è strettamente legato alla natura vulcanica di Ischia e già in passato era conosciuto dalle popolazioni che vi hanno abitato.

Ma è con la seconda metà del Novecento che gli ischitani hanno cominciato a sfruttare in maniera massiccia questa importante risorsa costruendo anno dopo anno i tanti stabilimenti e parchi termali che oggi rappresentano il fiore all´occhiello di Ischia. Le acque termali isolane sono molto varie, tanto è vero che al loro interno si riconoscono quattro gruppi principali: acque bicarbonato calciche; acque bicarbonato alcaline; acque di transizione; acque solfato-clorurato-alcaline. In genere queste acque sono caratterizzate da una temperatura compresa tra 18° e 90° C e da un elevata presenza di alcali e silici. Ma vediamo adesso quali sono le sorgenti termali più importanti e famose.

Condividi



Articoli Correlati

  1. Lacco Ameno un bagno di bellezza

    Distesa lungo la marina, con davanti il Fungo, lo scoglio divenuto simbolo della cittadina, Lacco Ameno è famosa per le sue sorgenti di acqua.

  2. Le acque minerali di San Montano sull'isola d'Ischia

    Alla falda occidentale del Monte di Vico scorre e rampolla l'acqua denominata di San Montano.

  3. Barano un tuffo nelle acque delle ninfe

    Nota fin dall'antichità per il potere terapeutico delle sue acque termali, Barano d'Ischia è adagiata su colline che digradano verso il mare.

  4. Forio le terme tra giardini e mare

    Le terme di Forio sono alimentate da acque clorurato-sodiche termali,indicate per la cura di malattie del ricambio,respiratorie ed endocrinologiche.

  5. Le sorgenti di Nitrodi e dell'Olmitello

    Nitrodi è stata scoperta in epoca romana quando si credeva che in questa parte dell'isola vivessero le Ninfe Nitrodie.

  6. Le acque di Cavascura nell'isola d'Ischia

    Le Acque termo-minerali di Cavascura sono conosciute fin dal periodo della colonizzazione Greca dell'isola d'Ischia.

  7. L'argilla di Pithecusa, un biofarmaco di tremila anni fa

    I pithecusani avevano imparato ad utilizzare la creta e l'argilla per curare malattie e ritemprarsi nel corpo e nell'anima.

  8. I parchi termali

    Ma ciò che rende Ischia unica al mondo sono i suoi Parchi termali: angoli di paradiso immersi nel verde nei quali le acque termali.

  9. Buonopane e la fonte di Nitrodi a Barano d'Ischia

    Attraversata la piazza di Barano, dopo aver percorso una strada in salita tutta curve, si giunge a Buonopane, dove si trova la fonte di Nitrodi.

  10. Il termalismo isolano nell'Ottocento

    Marone offrì ai suoi lettori informazioni storiche sull'isola d'Ischia, unitamente ad una descrizione della situazione sociale della popolazione.