Torre di Monte Vico

Torre di Monte Vico

Superando la piazza di Lacco Ameno, si giunge ai piedi di Monte Vico, sul quale si trova la torre omonima, con funzione di avvistamento e difesa contro le scorrerie dei Turchi. Fu edificata per ordine di Alfonso I d’Aragona, che a partire dal 1445 provvide alle opere di difesa dell’isola istituendo a questo scopo un ufficio per l’esalazione del dazio il cui ricavato serviva al finanziamento della loro costruzione e manutenzione. La torre aveva un ruolo di avvistamento per segnalazioni con il Castello e l’Epomeo e inoltre servì per la difesa, per la qual cosa fu dotata di cannoni. Cessati gli attacchi pirateschi, essa fu abbandonata, per divenire parte del cimitero nel 1868, versando però ancora in condizioni di grave abbandono. E’ stata restaurata a partire dal 1971.
Fonte – Ischia natura, cultura e storia – Edizioni Imagaenaria


Condividi



Luoghi Correlati

  1. Torre Torone

    Situata nei pressi della Chiesa di San Vito, la torre Torone si eleva su un enorme blocco di tufo che domina il tratto di costa a ridosso della baia di Citara.

  2. Torre di vico Schiano

    Situata nel quartiere di Cierco, alle spalle della chiesa di San Carlo, questa torretta a pianta circolare dagli esterni ricoperti da piccole pietre tufacee fu realizzata nella prima metÓ del XVI secolo.

  3. Torre di Corso Umberto

    La torre di Corso Umberto Ŕ stata costruita nella seconda metÓ del XVI secolo, domina il corso principale del paese, ha una pianta quadrata e si dispone su tre piani.