Eremo di S. Nicola

Eremo di S. Nicola

La chiesa, scavata nel tufo, esisteva già nel 1459, mentre le cellette del convento furono costruite nel 1587. Fu la nobildonna Beatrice Quadra a volerne fare un ritiro per monache, le quali però non potettero resistere al clima rigido ed al paesaggio. Oggi, l'antico convento è stato trasformato in ristorante e locanda ed è possibile trascorrere la notte nelle celle che sono a picco su un panorama mozzafiato ed ammirare l'alba dal punto più alto dell'isola. L?interno è spartano e l?opera che maggiormente lo caratterizza, quella più antica, è una statua di S. Nicola di Bari.


Condividi



Luoghi Correlati

  1. Chiesa di S. Maria al Monte

    La chiesa di S. Maria al Monte risale al XVII secolo e nel 1930 fu abbandonata. Successivamente un ex monaco dell'Epomeo ne volle a tutti i costi ripristinare il culto.

  2. La Cattedrale

    La Cattedrale ad Ischia Ponte è dedicata alla Madonna della Scala, edificata agli inizi del XV secolo fu più volte modificata.

  3. Chiesa di S. Maria di Portosalvo

    La chiesa di Santa Maria di Portosalvo, si trova al centro del porto di Ischia, affacciata proprio sul molo.