Tu, mio - Premio Aenaria

Tu, mio - Premio Aenaria

Il 1955, il dopoguerra, un'estate a Ischia, il primo amore, un ragazzo che ragazzo non sarà mai più. Il mare, che costringe all'equilibrio, centrifuga tutto e spinge i personaggi a trovare il proprio "centro": la propria posizione nella storia di quest'estate di chitarre, dove l'Italia si lecca le ferite, nessuno vuole parlare di quello che è stato; i tedeschi sono solo quelli che vengono ad arrostirsi al sole e un ragazzo, con l'età della dimenticanza, vuole ricordare un passato non suo. Enrico conosce Caia, “l’ebbrea”, e si fa carico di una decisione. Attraverso l'amore, si fa carico della storia. La propria posizione nella Storia che verrà. Due interpreti in scena. Un uomo e una donna. Davanti a loro il terzo personaggio: il mare. Tutto lo spettacolo parla del rito di passaggio, segnato dalla ricerca di equilibrio. Il mare, la barca, la pesca, ti costringono ad “avere piede”: a restare in piedi, in ogni condizione. Riuscire a governare il proprio peso e tirare avanti. Ed è quello che cercano i due personaggi, complice il mare e l’isola della loro giovinezza. Cercano un equilibrio, tra il passato e il presente, tra l’amore e l’addio, tra le età di un’Italia che ancora piange per l’atrocità della guerra, ma che cerca di ridere per la rinascita promessa.

Regia: Marianna Esposito
Assistenza alla regia: Davide Rustioni
Con: Ettore Distasio, Marianna Esposito
Produzione: COMPAGNIA TEATRING – MILANO
Genere: Teatro di narrazione

Info e Prenotazioni : www.polifunzionaleischia.it

Data Inizio Evento:  07/11/2015 | Data Fine Evento:  07/11/2015

Indirizzo: Via delle Ginestre 41, 80077 Ischia (NA)
Sito Web: http://www.polifunzionaleischia.it

Condividi