Il Contastorie sabato 27 settembre

Il Contastorie sabato 27 settembre

ore 9.30 - Liceo Statale "Ischia" Emiliano Brancaccio, Ce la raccontano giusta? Critica dei luoghi comuni sulla crisi
ore 16.30 - Bambini all'opera – Taglio e cucio una storia / Laboratorio ludico-creativo per bambini dai 6 agli 11 anni.
Taglio e cucio una storia
Laboratorio ludico-creativo per bambini dai 6 agli 11 anni.
A cura di Francesca Novati e Bàste s.r.l.s.
Il laboratorio trasformerà i partecipanti nei personaggi descritti da Emilio Salgari nel suo le Meraviglie del 2000: scopriremo insieme quale personaggio ci appassiona di più e cosa ci serve per impersonarlo. Con stoffe, gomitoli, bottoni, conchiglie e gommapiuma realizzeremo i trucchi e le invenzioni per diventare viaggiatori su navi volanti, condottieri di battelli-tramvai e addestratori di condor meccanici.
Santa Rossi, denominata “l’artista del sociale” attraverso l'associazione “Indiani d'occidenteonlus”, di cui è fondatrice e presidente, è impegnata nella battaglia contro il commercio di organi e la tratta degli esseri umani in Europa detenuto dalla criminalità organizzata italiana.
Francesca Novati ha conseguito la laurea triennale presso la Facoltà di Architettura di Firenze con un indirizzo in progettazione di prodotti dello spettacolo. Si è applicata fin da principio alla progettazione e confezione di costumi attraverso lo studio dell’iconografia teatrale. Dopo essersi laureata con una tesi sul teatro delle ombre, analizzato soprattutto attraverso la vita e la carriera dell’artista anglo-russa Irina Hale (con la quale ha realizzato laboratori di teatro d’ombra per diversi orfanotrofi in Pakistan), prosegue gli studi presso la Facoltà di Arti e Design di Venezia con una specializzazione in Scienze e tecniche del teatro. Nel febbraio 2013 dà vita con Gianluca Carrozza alla Bàste srls.
Bàste s.r.l.s. è una sartoria artigianale che utilizza stoffe e fili in ogni modo e in ogni direzione: dai costumi di scena a micro collezioni di abiti, dall'abbigliamento promozionale ai laboratori creativi.
18.30 - Villa Arbusto, Lacco Ameno Maddalena Crippa, Penelope la donna che aspetta (canto XXIII)
In finale, Penelope, figura segreta e onnipresente nel poema, da sempre è la donna che aspetta. Ma qui incontreremo la donna astuta, come astuto è l’uomo al quale si è unita, che sa tenere a bada i proci, promettendo la fine della tela, la madre, preoccupata per il figlio Telemaco partito alla ricerca del padre, la figlia, il cui padre dovrà decidere di lei se non troverà un nuovo sposo. Penelope è il doppio femminile di Odisseo: anche lei, con un’astuzia, sta ritardando il tempo in cui cedere ed andare sposa ad uno dei proci che assediano la sua reggia. E con astuzia non accetterà d’istinto lo sposo che torna dopo dieci anni di guerra e dieci anni di mare, lo metterà alla prova: chiederà alle ancelle di spostare dalla stanza degli sposi il letto, quel letto che proprio Odisseo aveva intagliato in un tronco d’ulivo per radicarlo a terra. Odisseo a quel punto le rivelerà il segreto che il letto custodisce e le darà quindi prova certa di essere lo sposo atteso da vent’anni. Anche Penelope ha vinto la sua lunga guerra, come ancor oggi sono chiamate a combatterne altre le donne che difendono la propria casa, la propria libertà; in guerre spesso che non sono guerre, ma la vita quotidiana.
ore 20.30 - Antica Libreria Mattera, Forio, il governo delle regioni fra crisi e riforme. Le attese deluse, la sfiducia crescente, la domanda dei cittadini di una nuova classe dirigente per l'Italia che cambia
Introduce Franco Iacono / Coordina Mauro Calise, editorialista de «Il Mattino» / Ne parlano Sergio Chiamparino, Presidente della Regione Piemonte e Presidente della Conferenza Stato-Regioni; Stefano Caldoro, Presidente della Regione Campania e Vice Presidente della Conferenza Stato-Regioni; Marcello Pittella, Presidente della Regione Basilicata
Viviamo un momento, lungo, di grande crisi anche della credibilità delle Regioni che il Costituente volle organo di governo fondamentale nella definizione dell’intero impianto della Repubblica, che andava a costruirsi dopo la caduta del Fascismo e la devastante Seconda Guerra Mondiale. Gli episodi che hanno caratterizzato la vita delle Regioni di quest’ultimo quinquennio, di cui a numerosi procedimenti fino allo scioglimento di alcune Regioni, e la imminente scadenza elettorale, che riguarda la gran parte delle Regioni italiane, imponeva una riflessione, con l’obiettivo di recuperare credibilità ed efficienza anche alla luce dell’impianto riformatore in corsa, che ne ridefinisce ambiti e poteri. Il Contastorie ha voluto avviare, anche per contribuire a rispondere allo smarrimento diffuso della gente, questa riflessione al miglior livello di rappresentanza.

Data Inizio Evento:  27/09/2014 | Data Fine Evento:  27/09/2014

Email: info@ilcontastorie.com
Sito Web: http://www.ilcontastorie.com

Condividi