Le Fumarole di Sant'Angelo

Le Fumarole di Sant'Angelo

Sono davvero particolari due sorgenti isolane: quella delle Fumarole di Sant´Angelo e quella di Sorgeto. In queste sorgenti l´acqua sgorga a 100° C, tanto è vero che la si può ammirare e usufruirne sotto forma di gas. Alle Fumarole di Sant´Angelo si sfrutta questo fenomeno per fare delle sabbiature bollenti o per fare delle saune all´area aperta. I più ghiotti sfruttano il fenomeno delle fumarole per prepararsi delle romantiche cenette sulla spiaggia: se, infatti, ci si organizza portandosi patate, uova e un pollo, si può incartocciare nell´alluminio le suddette pietanze e lasciarle sotto la sabbia bollente il tempo necessario per la loro cottura. Il termalismo isolano permette anche questo... A Sorgeto, invece, i soffioni di aria calda fuoriescono tra gli scogli che formano la baia omonima e, dunque, in alcuni punti riscaldano l´acqua del mare: chi visita questa romantica e affascinante parte dell´isola può fare il bagno durante tutto l´anno anche se l´ideale è il bagno notturno, soprattutto nei periodi di luna piena quando le rocce tufacee della zona si illuminano al chiarore lunare e quasi non c´è bisogno di accendere lampade.

Condividi



Articoli Correlati

  1. Le acque minerali di San Montano sull'isola d'Ischia

    Alla falda occidentale del Monte di Vico scorre e rampolla l'acqua denominata di San Montano.

  2. Il termalismo isolano nell'Ottocento

    Marone offrì ai suoi lettori informazioni storiche sull'isola d'Ischia, unitamente ad una descrizione della situazione sociale della popolazione.

  3. Barano un tuffo nelle acque delle ninfe

    Nota fin dall'antichità per il potere terapeutico delle sue acque termali, Barano d'Ischia è adagiata su colline che digradano verso il mare.

  4. Le Cure termali ad Ischia

    Le cure termali sono un valido supporto terapeutico per alcune patologie.

  5. Buonopane e la fonte di Nitrodi a Barano d'Ischia

    Attraversata la piazza di Barano, dopo aver percorso una strada in salita tutta curve, si giunge a Buonopane, dove si trova la fonte di Nitrodi.

  6. La scoperta delle terme dell'isola d'Ischia

    Le virtù terapeutiche delle acque termali dell'isola d'Ischia erano in parte già note ai Greci e ai Romani.

  7. Svariati gruppi termali

    L'isola d'Ischia è oggi famosa soprattutto per le sue terme; da tanti punti del suo territorio sgorgano sorgenti di acqua calda.

  8. Forio le terme tra giardini e mare

    Le terme di Forio sono alimentate da acque clorurato-sodiche termali,indicate per la cura di malattie del ricambio,respiratorie ed endocrinologiche.

  9. L'argilla di Pithecusa, un biofarmaco di tremila anni fa

    I pithecusani avevano imparato ad utilizzare la creta e l'argilla per curare malattie e ritemprarsi nel corpo e nell'anima.

  10. Lacco Ameno un bagno di bellezza

    Distesa lungo la marina, con davanti il Fungo, lo scoglio divenuto simbolo della cittadina, Lacco Ameno è famosa per le sue sorgenti di acqua.