Forio d'Ischia si anima con Oscar e Nick Pantalone

Forio d'Ischia si anima con Oscar e Nick Pantalone

Sebbene a Ischia si sia esibito ufficialmente per la prima volta, non possiamo dire che siamo sorpresi, perchÚ la musica ce l?ha nel sangue. Giovedý scorso il Bar Maria a Forio ha ospitato il concerto Bossa Nova di Oscar Pantalone e Antonio Pilato, che si Ŕ svolto in un?atmosfera amichevole e rilassata, regalando al corso all?ombra del Torrione una serata indimenticabile, come non accadeva da tempo.

?Mi sono trasferito a Siviglia, dove ho trovato un ambiente ideale per riprendere lo studio della musica che avevo abbandonato ormai da tempo, ? ci racconta Oscar che in passato aveva studiato presso la scuola Civica di Jazz di Milano - . In Spagna ho cominciato a frequentare i corsi di jazz dell?UniversitÓ di Siviglia entrando nel giro delle jam session, cosa che mi ha permesso in poco tempo di conoscere nuovi musicisti con i quali ho portato avanti progetti musicali con varie formazioni, accompagnando solisti e cantanti, in trio, quartetto e quintetto. L?amicizia con Antonio Pilato Ŕ ventennale ? continua -, giÓ a sedici anni nella sua casa di Cartaromana provavamo gli accordi delle canzoni di Pino Daniele e del repertorio brasiliano, cominciando ad ascoltare musica pi¨ sofisticata. Esibirci insieme Ŕ stato un po? come tornare ai tempi del liceo! Antonio ? continua - Ŕ un chitarrista classico eccellente, professore di chitarra a Roma e con una storia concertistica importante, ha studiato con le eccellenze del campo come Aniello Desiderio e ultimamente ha approfondito il discorso del repertorio brasiliano formando a Roma la ?Conjunto Noites Cariocas?.

Oscar Ŕ figlio d?arte, suo padre, Nicola Pantalone, che giÓ molti decenni fa cantava i classici di Chico Buarque e Ant˘nio Carlos Jobim, non Ŕ mancato all?appello. Veterano apprezzatissimo Nick, come lo conoscono tutti, ha voluto omaggiare il duo cantando tre delicate ed eleganti interpretazioni di altrettanti classici del repertorio brasiliano, divertendosi molto, accompagnato da due musicisti, in una riunione familiare allargata. Entusiasti amici, turisti e ischitani che hanno risposto numerosi all?appello, vista la singolaritÓ dell?evento, che hanno animato la piazza a tal punto che anche i bordi della fontana del corso Ŕ stata la seduta ideale per ascoltarli.

Fonte - Il Golfo