Parco Termale Negombo

Parco Termale Negombo

Parco botanico ed idrotermale, il Negombo fu ideato dal veneto duca Luigi Silvestro Camerini, umanista e grande appassionato di viaggi. Convinto antifascista e perciò confinato a Ponza dal 1942 al 1943, il duca giunse ad Ischia nel 1946. Incantato dalla meravigliosa baia di San Montano, che pare gli ricordasse tantissimo la laguna della città di Negombo ( Migamuva in cingalese), nello Sri Lanka, Camerini scelse per la realizzazione del suo parco quella che un tempo era stata la necropoli del primo insediamento greco nel Mediterraneo Occidentale e che, dopo la Seconda Guerra Mondiale, si presentava frammenta in un insieme di orticelli, ben coltivati e molto fertili, grazie alla natura vulcanica del territorio. Dopo aver quindi stipulato i numerosi contratti d'acquisto, il duca potè finalmente iniziare a dare forma a quello che sarebbe divenuto uno straordinario giardino, frutto della sua passione per la botanica. Ad esempio, richiese l'espianto dalla vicina Ponza di una varietà di ginestre, la Genista Ephedroides, un arbusto caratterizzato da una particolare robustezza e perciò assai difficile da tagliare. Ad oggi il giardino vanta la presenza di una generosa quantità di piante, provenienti da Giappone, Brasile, Australia e Sudafrica, grazie all'impegno e alla dedizione degli eredi del duca, e soprattutto del figlio Paolo Fulceri Camerini. La fisionomia del parco deve molto all'appassionato intervento del paesaggista perugino Ermanno Casasco, il cui principale intervento, attraverso una riscoperta storica dei disegni del duca Camerini, è stato quello di offrire una continuità visiva all'interno del giardino, recuperando elementi architettonici tipici del luogo, come i terrazzamenti e i muri a secco, ed inserendo cascatelle d'acqua sulle balze. Numerose opere di artisti contemporanei arricchiscono il parco, come una scultura di Arnaldo Pomodoro l' "Arc -en- ciel" l' "Arco in Cielo", che, posta trasversalmente alla linea del sole, produce differenti sfumature di colore nel corso della giornata, grazie ai raggi solari riflessi dai rilievi scritti, che, liberamente ispirati ai segni grafici delle antiche civiltà mediterrannee, contornano l'arco.

In questo splendido scenario che copre una superficie di circa 9 ettari di terreno, si snoda un percorso di 12 piscine termali, a differenti temperature, particolarmente indicate nella cura delle affezioni osteo-articolari. Un'altra piscina coperta nell'attrezzatissimo Centro Benessere, una sauna, una vasca plantare ed una spiaggia privata, attrezzata con ombrelloni e lettini, particolarmente adatta a famiglie con bambini, completano quest'oasi di bellezza e benessere. Infine questo straordinario parco ospita, ormai da dieci anni, nella seconda metà di maggio, l' Ipomea, una mostra-mercato di piante e fiori, con espositori provenienti da tutt'Italia, che mantengono vivo l'interesse per la botanica, da tutto ebbe inizio..

Sonia Calise - ischiasky.it

Indirizzo: Via San Montano, 80076 Lacco Ameno
Recapiti Telefonici: 081-986152
Email: negombo@negombo.it
Sito Web: http://www.negombo.it

Condividi







Luoghi Correlati