Il Borgo di Campagnano

Il Borgo di Campagnano

Chi ama passeggiare e conoscere anche un’isola legata al territorio deve prevedere un’escursione a Campagnano. Si parte dalla omonima piazzetta che si può raggiungere con il bus di linea o a piedi seguendo la strada che da Cartaromana si inerpica verso la collina. Qui si può ammirare la bella chiesa del ‘600 dedicata alla Madonna della Annunziata. Dopo aver attraversato una strada fiancheggiata dalle tipiche “parracine” rivestite di piante spontanee verdissime, ci ritroviamo a Ca’ Mormile. Affrontiamo le scale lastricate da blocchi trachitici, sistemati in bell’ordine e con arte. Durante la salita, si apre ai nostri occhi un panorama sempre più affascinante. Il sentiero si fa più ripido e da lontano scorgiamo la famosa “croce di ferro” di Piano Liguori.

Dopo aver attraversato il piano tutto coltivato a vigneto, ci ritroviamo in un sentiero stretto che si snoda tra acacie e ginestre e arriviamo alla antica Torre. Il sentiero continua in discesa, scavato nel tufo, così come nel tufo sono scavate delle tane molto grandi per l’allevamento del coniglio in stato di semilibertà. La strada è ora in discesa ed è sistemata a dovere, anche se presenta una serie di curve e di pendenze notevoli. Dopo circa un chilometro condotto ad andatura più spedita, ci troviamo nella zona detta il “Monte”, dove c’imbattiamo in una serie di ristoranti tipici. Più avanti arriviamo in una piazzetta dove, accanto alla classica chiesetta con belle maioliche (Chiesa dell’Annunziata) c’è un bar fornitissimo ed un pullman pronto a riportarci ad Ischia Porto.
Fonte – Ischia nuova guida completa – Valentino Editore

Condividi







Luoghi Correlati