Chiesa di San Francesco di Paola

Chiesa di San Francesco di Paola

Interessante documento della devozione isolana è la chiesa di Santa Maria di Montevergine o Santuario di San Francesco di Paola, sulla strada comunale Cesotta. La chiesa, protetta ad est dalla collina di Zaro, si compone di due parti comunicanti tra loro. La zona anteriore, a tre navate, immette in uno spazio più piccolo che precede il presbiterio coperto da una modesta cupola sostenuta da un alto tamburo. Le origini della chiesetta si confondono con quelle dell’eremitaggio di Santa Maria di Montevergine che fu eretto, accanto ad una preesistente chiesa molto antica, nella seconda metà del secolo XVIII per iniziativa di un vecchio eremita disceso dall’eremo di San Nicola, sull’Epomeo. La pala d’altare con la “Madonna di Montevergine” è di Cesare Calise. Alla sua costruzione contribuì l’Università di Forio, che conservò il diritto di padronato. Nel 1863, allontanati gli eremiti dal luogo, essa fu affidata ad un cappellano. Nel 1924 il comune cedette in fitto perpetuo l’attiguo convento alla famiglia Stead, che eresse sui ruderi una nuova fabbrica, addossata a quella precedente. Nel 1948 la chiesa venne ampliata e fu rifatto il prospetto.
Fonte – Ischia natura, cultura e storia – Edizioni Imagaenaria

Condividi







Luoghi Correlati