Un fazzoletto di cielo

In un pomeriggio velato da qualche timida nuvola, se ci si lascia tentare da un altro dei suggestivi aspetti di quest´isola variegata, si può cogliere l´occasione di scoprire un cantuccio originale. Procedendo distrattamente per le vie di Serrara, si viene richiamati da un artigianale cartello che invita i passanti a soffermarsi per visitare una graziosa ed accogliente "Casa Museo"…

Una voce gentile e pacata invita i visitatori a salire ed aggirarsi nei vari ambienti: ciascuno di questi presenta qualcosa di veramente originale, una cornice che incastona una porta, un albero di limoni, una tartaruga, Pinocchio sul dorso del tonno... E tutto, realizzato con pietre scure o colorate e conchiglie, si staglia sulle pareti chiare di quest´abitazione interamente scavata nella roccia. All´esterno si può proseguire la visita salendo fino ad un piccolo terrazzamento, un tempo coltivato a viti e stringere amicizia con due simpatiche caprette, Biancone e Nerina, che brucano liberamente, accettando di buon grado foglie di quercia e frassino anche dalle mani dei generosi turisti. Salvatore, occhi sinceri e profondi, diffonde intorno a sé un´aura di pace e serenità, dà valore anche alle piccole cose, apparentemente insignificanti, custodisce i propri affetti, presta attenzione ai dettagli, sembra non essere schiavo del tempo, della fretta, del dover fare... Come il grazioso Remy di "Ratatouille", un animo nobile, e, in questo caso un vero artista, può celarsi in chiunque!

Sonia Calise

Condividi