Fotografato il leggendario Raggio Verde a Sant'Angelo

Fotografato il leggendario Raggio Verde a Sant'Angelo

L´Hotel Villa Tre Sorelle a Succhivo torna a far parlare di se, questa volta per un avvenimento tanto bello quanto eccezzionale. Come già riportato su questo sito ogni venerdì sera lo staff dell´ Hotel Villa Tre Sorelle regala alla propria clientela una giornata indimenticabile: un´escursione a Montecorvo, parte alta dell´Isola d´Ischia, dove si visita una cantina storica con degustazione dell´ottimo vino locale, seguita dalla sosta alla tenuta Bell´omo dove al canto melodico di menestrelli si conclude la serata tra ottime pietanze e balli sfrenati. Ebbene, venerdì scorso al tramontare del sole tutti i presenti hanno potuto osservare il famoso e leggendario "Raggio Verde".

Qualche Nota Sul Raggio Verde [ischiaonline.it]

Il raggio verde non e´ una invenzione del costume isolano, ma un fenomeno piuttosto raro: si tratta di effetto ottico che viene notato quando il sole sta tramontando, ma anche sorgendo, e che dipende dalla rifrazione della luce nell´aria. Si può vedere solo quando il cielo è molto limpido, non c´è foschia e l´astro scende su un orizzonte ampio e basso, per esempio il mare. Il sole, quando è alto nel cielo, appare come un disco bianco. Si può immaginarlo come il risultato della perfetta sovrapposizione di dischi colorati secondo le diverse componenti della luce. In prossimità dell´orizzonte, vale a dire all´alba e al tramonto, i raggi devono attraversare uno strato più spesso di atmosfera, che causa una maggiore rifrazione. Vengono però rifratte (piegate) di più le componenti della luce di colore verde e blu (lunghezze d´onda minore), che dunque vengono deviate maggiormente. Meno quelle rosse e gialle (lunghezze d´onda più elevate). La conseguenza di questo fenomeno è lo sfasamento delle varie componenti colorate della luce del sole che non apparirà più come un disco unico ma come una serie di dischi leggermente sfasati tra loro. Al tramonto dunque prima scompare il rosso, poi il giallo, e finalmente il verde. Altri fenomeni di interferenza ottica, impedisco di vedere l´ultima componente: il raggio blu.

Condividi



Articoli Correlati

  1. La pescagione a Lacco Ameno

    Il comune di Lacco Ameno ebbe nell'agricoltura e nella pesca le sue attività principali fino all'avvento del turismo degli anni '50.

  2. Passaggi e Sentieri a Forio d'Ischia

    La verde collina del Monte di Panza, alta 140 mt., è una delle più belle della frazione Panza del Comune di Forio.

  3. Le case di pietra a Forio d'Ischia

    Le zone collinari di Forio sono caratterizzate dalla presenza delle case di pietra; si tratta di grossi massi scavati all'interno.

  4. La Posidonia nel mare di Ischia

    Gran parte del mare che circonda l'isola, soprattutto dal porto d'Ischia alla Scarrupata, è colonizzata da un'alga chiamata Posidonia.

  5. Viaggio tra le creature del Regno di Nettuno

    Pochi metri sotto la superficie del mare sorge una foresta bianco-rosata. Rami e tronchi, immobili come marmoree merlature gotiche.

  6. Flora e Fauna dell'isola d'Ischia

    Ischia isola verde è una descrizione puntuale delle varietà di piante e vegtetazione che nasce tra le pinete, boschi e colline.