Ischia Natura, cultura e storia - La 'Ndrezzata

Ischia Natura, cultura e storia - La 'Ndrezzata

Terra di miti e leggende, Ischia custodisce un ricco patrimonio di antiche tradizioni contadine e marinare. L´evento più tipico del folclore isolano è la danza della 'ndrezzata (intreccio), un tempo eseguita solo il Lunedì di Pasqua e il 24 giugno, giorno della festa di San Giovanni. La struttura della 'ndrezzata, prevede nove coppie di danzatori - tutti uomini, anche se la metà fa la parte delle donne - due suonatori di tamburello e clarino e un "caporale". Gli uomini portano sul capo un berretto bianco con fiocco rosso e indossano un giubbetto rosso con fascia verde, le "donne" hanno invece un berretto rosso con fiocco bianco e un giubbetto verde con fascia rossa. Tutti i danzatori sono muniti di "mazzarelli" e spade di legno, battuti ritmicamente durante il primo tempo della danza, la "sfilata"; nel secondo tempo, detto la "predica", gli 'ndrezzatori, disposti a cerchio, formano con le loro armi una base sulla quale sale il caporale per incitare la folla. Nel terzo tempo le coppie incrociando freneticamente le loro armi di legno e - cantando per rendere il ritmo travolgente - danno vita alla danza vera e propria, fino alla perentoria interruzione del caporale. Le radici del ballo sono sconosciute e qualcuno ha ipotizzato che si tratti di una tradizione etrusca o greca. è probabile che la danza, collegata alla tradizione folcloristica campana, si leghi ai riti propiziatori della terra che coincidono col solstizio d´estate e che cade proprio qualche giorno prima della festa di San Giovanni, culto religioso cristiano sovrapposto alle antiche credenze pagane.

Da: Ischia Natura, cultura e storia di Patrizia di Meglio

[Imagaenaria Editore]

Condividi



Articoli Correlati

  1. Ischia e gli Ischitani

    Quanto più ci si avvicina ad Ischia, tanto più ci si rende conto che lŽisola appartiene a quel tipo di bellezza che abbaglia non solo da lontano.

  2. A Ischia cercando Luchino Visconti

    AllŽinizio degli anni Ž50. Ischia vide approdare sul suo suolo numerosi personaggi: dai tycoons mediatici, ad imprenditori e speculatori edili.

  3. L'isola d'Ischia

    Passammo un lungo mese dŽestate a Ischia, prima di venire non sapevo che le viti sono capaci di profumare lŽaria con una fragranza così genuina.

  4. Il Castello d'Ischia

    Questo colossale masso, che ergesi dal mare per circa 113 metri di altezza, fu il nucleo primo dello sviluppo etnico dellŽisola tutta.

  5. In giro per Ischia Boschi, borghi, spiagge, sentieri

    Alla fine del suo percorso tortuoso e panoramico lŽautobus mi lascia nella piazzetta di Campagnano, davanti alla chiesetta dellŽAnnunziata.

  6. La scoperta archeologica di Pithecusa

    Da studente liceale raccolsi in un quaderno tutti i passi degli scrittori greci e latini che parlano dellŽisola dŽIschia.

  7. Isole d'estate Ischia e Ponza -  Ischia

    Nonostante non appaiono sulle carte nautiche , nel Mediterraneo devono esserci delle correnti marine che si spingono verso le coste della Campania.

  8. Breve ragguaglio dell'isola d'Ischia

    Enumerazione delle acque minerali, ovvero le acque minerali che attualmente si producono in tutta lŽisola dŽIschia.

  9. Ischia guida essenziale

    Ischia ha origine vulcanica e la sua formazione risale a circa 150.000 anni fa; copre una superficie di 46,3 kmq.

  10. La Festa Delle Barche di Sant'Anna

    LŽappuntamento festivo del 26 luglio ha subito diverse denominazioni e definizioni: Sagra marinara, Festa di SantŽAnna, Festa delle barche addobbate.