Ischia Ponte tra Castello Aragonese e Borgo marinaro

Nonostante le numerose trasformazioni del tessuto edilizio, Ischia Ponte è il nucleo che conserva, quasi inalterato, l'antico disegno della sua struttura urbana. L'assetto insediativo ha evidenziato, nel piano aragonese per il Castello e nella espansione sei-settecentesca del Borgo marinaro, le tappe fondamentali dello sviluppo di un contesto che è stato nei secoli passati il polo di riferimento della vicenda ischitana. Le due parti, Castello e Borgo, costituiscono una entità inscindibile di valori urbanistici e funzionali. Il primo è l'emergenza storico-ambientale per eccellenza, con tracce allusive alla funzione di roccaforte e di città fortificata; il secondo è lo spazio "vivente" fatto di tessuto vario e spazi liberi, di edifici religiosi e di edilizia abitativa.

Fonte - Ischia l'identità negata [Ilia Delizia]

Condividi