Capitoli storici

In questa sezione Ŕ racchiusa la vera e propria storia dell'isola d'Ischia, storia legata ad oggetti come La Coppa di Nestore che fu importata nella colonia greca di Pithekoussai, l'odierna Ischia, da Rodi, secondo alcuni insieme ad una partita di vasi contenenti preziosi unguenti orientali, e portata alla luce nel 1955 da Giorgio Buchner e che ci ha regalato l'iscrizione pi¨ antica della lingua greca. Oppure eventi storici come l'arrivo di Garibaldi che giunse ad Ischia il 19 giugno 1864 proveniente da Caprera, a bordo dell' "Undine yacht" del duca di Sutherland, il quale lo aveva accompagnato alla Maddalena di ritorno dal viaggio trionfale in Inghilterra.

La storia di Ischia Porto

Deve il suo nome e le sue fortune alla presenza del porto, antico lago (il Pantanellum).

Storia della Torre di Guevara sull'isola d'Ischia

A Cartaromana sulla collinetta di Sant'Anna, sito dell'antica Aenaria Ŕ situata la Torre Guevara dei duchi di Bovino.

La Coppa di Nestore il piu' antico frammento poetico in lingua greca

La coppa Ŕ una kotyle, ossia una tazza piccola, larga non pi¨ di 10 cm, di uso quotidiano, decorata a motivi geometrici.

EtÓ romana e Cristianesimo ad Ischia

Napoli nel 326 strinse un patto di alleanza con Roma,e Pithekoussai,divenne,per tutto il III secolo parte del II,il centro di un grande traffico.

I Borboni e l'isola d'Ischia

Sull'operato dei Borboni ha sempre pesato il giudizio degli storici risorgimentali e ad Ischia soprattutto quello dello storico Giuseppe d'Ascia.

Come sono stati trovati i posti dell'antica Pithecusa

Amedeo Maiuri nel 1930, in un articolo dal titolo Aspetti e problemi dell'archeologia campana scrisse del tutto ignota Ŕ l'isola d'Ischia.